venerdì 22 gennaio 2016

Meditazione sul Vuoto


Preparate il vostro spazio sacro per la pratica yoga di oggi: incensi, candele, musica, cellulare spento.
Stampate il mandala (oppure contattatemi se volete acquistare l'originale!) e sistematelo davanti a voi in modo che i vostri occhi siano in una posizione rilassata, un po' più in basso dello sguardo, a circa un metro di distanza.
Sedete come volete: loto, mezzoloto, ma anche inginocchiati su un cuscino o semplicemente su una sedia, a patto che la schiena sia ben diritta.

Questo Mandala Diksha si chiama "il Vuoto".

Il vuoto lascia lo spazio per crescere, sentire, imparare, amare, essere.
Il blu scuro ci porta nel terzo occhio, il sesto chakra, Ajna, che si trova nello spazio fra le sopracciglia.
Ajna è il vedere ciò che non può essere visto, percepire oltre la materia, sentire lo spirito e l'energia pura.
Blu è anche il colore dell'oceano, dello spazio immenso, dell'infinito.
Invita ad aprirci.
Aiuta l'espansione.
Il fiore di loto è simbolo di risveglio spirituale, e in questo caso si mescola con le lingue di fuoco della Fiamma Violetta che brucia per trasmutare e rinnovare.
L'OM è il suono dell'universo, la manifestazione del tutto che è parte di noi e si mostra per farsi riconoscere.
Il quadrato è la solida base, le radici, la stabilità e la forza che sostiene e rende possibile la crescita.
Se volete condividete la vostra esperienza qui con noi.
Buona meditazione!



Pagina Facebook Il Laboratorio Artistico

Nessun commento: